Home
Novità
Sistema
Internet
Multimedia
Notizie
Meteo
Sport
Oroscopi
Donna
Economia
Elenchi telefonici
Spettacoli
EcoAmbiente
Viaggi
Foto
No installazione
Enciclopedie
Traduzioni
Servizi
Linux
Salute
Ebook
Sicurezza 2
Ufficio
Grafica
Telefonia
Utility
Giochi
Pillole
Help
Ricerca
 

 

 

  

    Aerei di carta

Naturalmente non esiste nessuno che non abbia mai piegato un foglio di quaderno per costruire un aereo di carta divertendosi facendolo volare, ma non molti sanno che gli aerei di carta e i loro cugini aquiloni hanno una storia di decine di secoli.

Molti si sono poi in questo secolo dopo il primo volo dei Wright dedicati a costruire aerei di carta sempre più sofisticati, alcuni li utilizzano per test sperimentali e l'esplorazione dell'aerodinamica come il famoso ingegnere progettista americano Northrop che ha progettato molti dei più famosi aerei della Lockheed.

Moltissimi poi sono convinti di aver realizzato il miglior aereo di carta al mondo e di aver scoperto la migliore tecnica di lancio. Attualmente il record di volo appartiene a Ken Blackburn con 27,6 secondi di volo planato in assenza di vento all'interno di un grande capannone industriale. Un tempo di volo decisamente incredibile ma che inevitabilmente presto o tardi verrà migliorato.

     Materiali e attrezzi necessari per gli aerei di carta

Come gli origami dai quali traggono origine gli aerei di carta per essere realizzati hanno bisogno di un unico materiale la carta. Naturalmente possiamo scoprire e provare ogni tipo di carta ma per iniziare è eccellente la normale carta che utilizziamo per la stampante in formato A4.

Fondamentalmente esistono due scuole di pensiero contrapposte: una che teorizza aerei leggeri, l'altra che preferisce aerei pesanti e bilanciati, quindi si può scegliere di utilizzare carta leggera o pesante, senza naturalmente eccedere poichè poi le pieghe diventano difficili. Alcuni suggeriscono infine di appesantire e bilanciare il modello con graffette metalliche o punti metallici o definire meglio le forme con inserti di nastro adesivo. Secondo i puristi ovviamente è permesso esclusivamente l'utilizzo della carta ma non è mai una buona scelta mettere limiti alla creatività e all'inventiva.

Un righello può aiutare a piegare la carta con precisione e a spianare le pieghe evitando di utilizzare il dorso dell'unghia, mentre pastelli o marker colorati possono vivacizzare il tutto con decorazioni di stile aereonautico o fantastiche.

     Suggerimenti pratici per gli aerei di carta

Per quanto riguarda la costruzione sarà indispensabile per ottenere risultati eccellenti nel volo prestare la massima attenzione, come per tutti gli origami, alla accuratezza delle piegature e alla simmetria del modello: le ali e tutte le parti a destra e a sinistra dovranno essere identiche per assicurare la massima stabilità garanzia di un bel volo.

Curare in modo particolare la "stiratura delle pieghe" che contribuisce in modo notevole a mantenere la corretta forma del modello finito.

Tutti gli aerei hanno almeno una sezione verticale che rappresenta la fusoliera e le ali. Le ali possono essere perpendicolari alla fusoliera e presentarsi quindi piatte, orizzontali oppure formare una specie di Y con un angolo di inclinazione (diedro) rispetto alla fusoliera. La configurazione ad Y rispetto a quella a T dovrebbe generalmente assicurare maggiore stabilità laterale: in pratica l'aereo dovrebbe essere maggiormente incline a volare diritto senza tendere ne a destra ne a sinistra. Ma abbiamo utilizzato il condizionale perchè una non perfetta realizzazione (asimmetria) o particolari complesse forme possono generare rotazioni maggiori con la forma ad Y.In definitiva sarà bene effettuare molte prove.

Se il nostro modello tende a virare o desideriamo fargli eseguire virate possiamo piegare piccole porzioni del bordo posteriore delle ali che possono fungere da alettoni / elevoni secondo questa tabella che descrive gli effetti di piccole piegature a destra e a sinistra: 

ala destra ala sinistra effetto risultante
in alto in alto l'aereo cabra cioè tende a salire
in basso in basso l'aereo picchia cioè tende ad andare verso il basso
in alto   l'aereo tende a virare verso sinistra
in alto in basso l'aereo tende a virare verso sinistra più rapidamente
  in alto l'aereo tende a virare verso destra
in basso in alto l'aereo tende a virare verso destra più rapidamente

Allo stesso modo anche piegando verso destra o verso sinistra una piccola porzione della coda della fusoliera si ottengono deviazioni o correzioni di volo laterali.

Il lancio vero è proprio va eseguito tenendo delicatamente ma con decisione il modello in corrispondenza del suo punto di equilibrio: che si può facilmente determinare appoggiando l'aereo capovolto su un righello e spostandolo sin quando non risulta in equilibrio. L'aereo va lanciato come una freccetta con un movimento del braccio rapidissimo. Eseguendo il movimento rapidamente non è difficile imprimere al modello la velocità di circa 100 Km/h che viene generalmente considerata ottimale.

Naturalmente la direzione del lancio determina le caratteristiche del volo quindi si può scatenare la creatività e provare ogni genere di lancio per verificare quello che fornisce i migliori risultati in funzione del modello realizzato.

Per quanto riguarda la durata del volo le equazioni della fisica imporrebbero di utilizzare un angolo di lancio di 45° verso l'alto che teoricamente consente di raggiungere la massima distanza per un proietto cioè un oggetto lanciato e soggetto alla forza di gravità. Ma il nostro è un aereo e si comporta come tale quindi interviene la portanza delle ali, la resistenza aerodinamica, la forma, il peso e moltissimi altri fattori. Anche qui dovremo quindi divertirci ad eseguire molti test iniziando sempre con un angolo di lancio di 10° verso l'alto con il quale, con la corretta spinta di lancio e un modello ben realizzato, si ottengono normalmente i migliori risultati.

Un ultima considerazione non di poco conto: lanciamo sempre il nostro aereo al chiuso o in assenza di vento e con spazio libero a disposizione e richiamando prima del lancio l'attenzione dei presenti. Come sappiamo non è difficile far raggiungere velocità di 100 Km/h al nostro modello la cui punta se colpisse ad esempio l'occhio di una persona distratta potrebbe causare danni gravissimi. E' bene ricordare che è sempre una questione di velocità: qualsiasi oggetto anche morbido può causare lesioni gravissime se lanciato a forte velocità e persino l'acqua se urtata ad alta velocità diventa un muro di mattoni come sanno bene chi si tuffa da grandi altezze (come gli stuntman) che adotta tecniche e accorgimenti del tutto particolari per sopravvivere all'impatto.

     Aerei di carta online

Aerei (e barche di carta) dettagliatamente illustrati, divisi in 4 categorie: Cacciatori, Alianti, Vortici e Cadendo. Pur rinunciando a comprendere l'etimologia dei nomi un pò oscura (cosa vuol dire ad esempio cadendo?) i modelli sono interessanti e ottimamente illustrati in italiano e attraverso pregevoli animazioni. Si seleziona la categoria nel menù superiore poi il modello desiderato dalla lista che comprende una breve descrizione e una piccola immagine.

Un sito interessante non solo per i modelli illustrati con chiarezza e foto delle varie fasi costruttive, ma soprattutto perchè cerca di creare una vera e propria comunità di appassionati. Propone tra le altre iniziative anche un concorso online per progettisti di aerei di carta molto interessante e stimolante: ognuno avrà la possibilità di mettere alla prova la propria creatività nella gara.

Il Museo degli aerei di carta è in inglese, ma offre dettagliatissime istruzioni illustrate per ognuno degli oltre 1.000 modelli presentati, un sito al quale far costante riferimento se gli aerei di carta cominceranno a diventare una passione travolgente o semplicemente per reperire modelli simili al nostro aereo reale preferito. Molte realizzazioni si inspirano infatti ad aerodinamiche di modelli reali e ne conservano il nome.

Una sezione dedicata ai 4 migliori aerei di carta di sempre, ma è bene ricordare che non esistendo una federazione internazionale ognuno può offrire la propria personale classifica. Nella stessa sezione troviamo anche una serie di interessanti modelli tutti corredati da dettagliatissime istruzioni di montaggio e proposte per coloratissime livree. In gergo aeronautico la livrea è lo schema di colorazione esterna degli aerei.

Un sito spagnolo con molti modelli di aerei di carta con diagrammi esaurienti e colorati così come i modelli che adottano livree coloratissime e sgargianti. Il sito è ovviamente in lingua spagnola ma lo spagnolo non è difficile da comprendere conoscendo l'argomento e i diagrammi pieni di illustrazioni possono essere seguiti anche senza le istruzioni testuali.

Il Douglas DC-3 è stato ed è uno dei più famosi aerei al mondo, utilizzato per il trasporto di passeggeri e merci in ambito sia civile che militare dagli anni '30 ne esistono ancora oggi esemplari in servizio attivo, ottima scelta del nome per un modello ritenuto dai suoi autori "il migliore". Dispone anche di un video pper le istruzioni oltre ai diagrammi convenzionali.

Una collezione di una decina di progetti singoli scelti fra quelli con le migliori caratteristiche di volo un modo interessante per conoscere progetti particolari e per scoprire quanta passione anima i progettisti di aeromodelli di carta. La classificazione lascia il tempo che trova ma molti tra i modelli presentati sono realmente pregevoli.

Pochi modelli ma ottimamente illustrati con animazioni flash che possiamo vedere e rivedere mentre assembliamo e disassembliamo i modelli presentati, semplici da realizzare ma con buone caratteristiche di volo.

Il modellismo economico: un pregevole sito realizzato dal dr. Demichelis che propone la realizzazione, illustrata nei minimi particolari e persino con richiami di fisica e aerodinamica, di una serie di aerei storici. Dopo aver stampato il modello da realizzare, si tagliano accuratamente le parti che dovranno essere montate incollandole con una buona colla per carta ma soprattutto seguendo le istruzioni con pazienza. I modelli presentati sono tutti in grado di volare oltre che pregevoli.

Un discreto numero di riproduzioni realistiche di aerei, missili e astronavi: dopo aver effettuato il download del modello scelto e decompresso l'archivio .zip otterremo alcune immagini da stampare naturalmente a colori del modello, Se possediamo una stampante con passaggio carta diritto potremo effettuare la stampa direttamente su cartoncino oppure incolleremo le sagome stampate su carta normale su cartoncino: ottimo il dorso dei blocchi usati. Infine tagliamo le sagome e montiamo il tutto. Volendo possiamo anche incollare le sagome su compensato.

     Suggerimenti

Una passione certamente già coltivata da tutti che oggi può essere rivitalizzata dal villaggio globale della rete. Scoprire cosa gli altri sono riusciti a fare con un semplice pezzo di carta e divertirsi a realizzare e far volare aerei di carta dalle prestazioni insospettabili è veramente divertente. Organizzare gare con i propri amici infine può diventare un piacevolissimo diversivo dalla normale routine.