Home
Novità
Sistema
Internet
Multimedia
Notizie
Meteo
Sport
Oroscopi
Donna
Economia
Elenchi telefonici
Spettacoli
EcoAmbiente
Viaggi
Foto
No installazione
Enciclopedie
Traduzioni
Servizi
Linux
Salute
Ebook
Sicurezza 2
Ufficio
Grafica
Telefonia
Utility
Giochi
Pillole
Help
Ricerca
 

 

 

  

     Small Linux

Nelle sezioni precedenti abbiamo iniziato a conoscere Linux un sistema operativo veloce, sicuro e stabile dalle possibilità inesauribili: ormai abituati a sistemi operativi e ad applicativi elefantiaci potrete credere che ne esiste uno da 50 Mb?

Ebbene la risposta è si!

Damn Small Linux in appena 50 Mb integra sistema operativo e circa cento applicazioni oltre alla possibilità di installarne altre in una interfaccia grafica minimale ma pienamente fruibile e decisamente gradevole come testimonia il logo che troverete al centro del vostro desktop.

Di più, Damn Small Linux vi permetterà di effettuare l'installazione anche su una chivetta USB e renderla avviabile per poter disporre di un vostro personale sistema operativo personale ovunque già completo di moltissimi applicativi.

Damn Small Linux può essere infine anche installato su HD e configurato in una macchina virtuale entro il vostro sistema operativo abituale.

     Come installare Damn Small Linux

Dovete innanzi tutto scaricare il file ISO prelevandolo qui:

 Download

Terminato il download potrete masterizzare l'immagine ISO con un qualsiasi programma di masterizzazione come ad esempio l'ottimo DeepBurner disponibile gratuitamente e in lingua italiana nel nostro sito

DeepBurner

A  questo punto disponete del CD di Damn Small Linux che potete inserire nel vostro lettore, riavviando il PC il sistema si installerà da solo ma solo in forma provvisoria senza modificare nulla del vostro sistema esattamente come un liveCD. E' bene ricordare che il vostro computer deve essere predisposto all'avvio (boot) da CD, se non lo fosse potete appena acceso premere il tasto per la configurazione del Bios (in genere F1 o F2 o F10 o Canc) e modificare le impostazioni del boot inserendo al primo posto il CDrom e salvando le impostazioni, al prossimo riavvio se è presente un disco avviabile (come quello di Damn Small Linux) il sistema operativo sarà caricato dal disco.

Il programma avvia una prima schermata che attende la pressione del tasto invio ma è opportuno digitare:

dsl lang=it                         (NB: per l'uguale utilizzate il tasto ì)

per ottenere il sistema già configurato in italiano oppure in una lingua diversa (ad esempio dsl lang=en carica il sistema in lingua inglese) questa operazione è molto importante perchè configura anche la tastiera che altrimenti sarà quella standard americana che viene utilizzata di default, come abbiamo già visto nella nota per ottenere all'inizio il segno uguale dovremo premere, nella tastiera italiana, il tasto della lettera ì (i accentata).

Ora il sistema verrà caricato nella RAM e verranno automaticamente installati tutti i driver dell'hardware presente. Il riconoscimento è ottimo e non necessita di intervento da parte nostra. Dopo qualche minuto otterremo la schermata iniziale e il sistema con i programmi già caricati e pronti sarà immediatamente disponibile.

Come già accennato Damn Small Linux può essere anche installato in una PC virtuale nel quale otterremo il nostro nuovo desktop.

     Dov'è il tasto START?

Al primo avvio saremo disorientati dalla mancanza di un tasto start al quale Windows, Linux e Mac ci hanno ormai assuefatti. Damn Small Linux è una distribuzione minimale che, proprio per risparmiare prezioso spazio, utilizza soluzioni originali. Potremo aprire il consueto menù del tasto START semplicemente con un destro click del mouse su una zona vuota del desktop:

Questo il risultato: ogni voce affiancata da una piccola freccia apre, scorrendola con il puntatore del mouse, un sotto menù dal quale potremo selezionare la voce che ci interessa.

     Installare su un supporto USB ...

Dal menù Apps (applicazioni) >> Tools (strumenti) potrete selezionare Install to Hard Drive e Install to USB Pendrive: attraverso questi applicativi avrete la possibilità di caricare permanentemente il vostro Damn Small Linux su un disco rigido (operazione delicata riservata agli utenti esperti poiché mette in pericolo se distrattamente eseguita tutti i dati presenti sul disco) o su una penna USB anche di ridottissime dimensioni essendo sufficienti 64 Mb (anche in questo caso effettuate una copia di tutto quanto c'è sulla chiavetta USB prima di cimentarvi nell'impresa).

     Il sito ufficiale del progetto


DSL
 

     Utilizzo

Estremamente piccola e leggera occupa solo 50 Mb ma decisamente completa perchè include tra l'altro desk manager, browser per internet, client di posta, lettore multimediale, elaboratore testi, foglio di calcolo, editor, file mamager, utility, ecc...
La sua "leggerezza" gli consente di essere utilizzata senza essere installata avviandola da CD o da una semplice penna USB, o anche essere installata su una scheda compact flash e persino su computer un datati e lenti: basata su Debian può girare persino su processori obsoleti pre Pentium accontentandosi anche di un 486DX con 16 MB di RAM ai quali fornisce uno smalto nuovo e decisamente rimarchevole ma dà il meglio con 128 Mb di RAM.

Una chiavetta USB con un sistema così ben fatto e avviabile non può non esserci utilissimo in molte occasioni sia in casa, che in ufficio, che in viaggio.