Home
Novità
Sistema
Internet
Multimedia
Notizie
Meteo
Sport
Oroscopi
Donna
Economia
Elenchi telefonici
Spettacoli
EcoAmbiente
Viaggi
Foto
No installazione
Enciclopedie
Traduzioni
Servizi
Linux
Salute
Ebook
Sicurezza 2
Ufficio
Grafica
Telefonia
Utility
Giochi
Pillole
Help
Ricerca
 

 

 

  

   DOSbox   come eseguire vecchi programmi sui nuovi S.O.

Il DOS è stato per anni il sistema operativo di riferimento in ambiente desktop, anzi si può dire che il "personal computer" cioè il PC è nato e si è diffuso proprio grazie al DOS e ai S.O. da esso nati compreso Windows nelle versioni 1,2,3,95 e 98 che ovviamente lo supportavano pienamente perché il loro nocciolo era proprio l'ambiente DOS a 8 e 16 bit. Da Windows Me e NT il DOS è stato relegato sempre di più in ambiti ristretti e con Windows 2000 e XP non più supportato.
Ma in ambiente DOS sono stati per anni prodotti una quantità considerevole di programmi molti veramente eccellenti e considerando che il DOS è in grado di gestire quantità molto piccole di memoria, almeno rispetto agli standard attuali, sono e restano programmi molto efficienti e velocissimi se fatti girare su computer delle ultime generazioni.
Tutti coloro che utilizzano il computer da anni dispongono ancora di ottimi programmi e una quantità incredibile è disponibile in rete con abbandonware gratuito e liberamente fruibile.
Con DOSbox un ottimo programma gratuito multipiattaforma è possibile continuare ad utilizzare questi programmi non solo su Windows ma anche su altre piattaforme come Linux, Mac OSX, ecc.

   La scelta suggerita    

DOSbox è un programma gratuito per qualsiasi uso sia personale che commerciale, semplice da utilizzare se installato correttamente e che permette di accedere alla più vasta biblioteca di programmi esistente quella per il sistema DOS

 tipo:   emulatore DOS multipiattaforma
lingua:   inglese e multilingua anche italiano
 licenza:  

GPL

link:           DosBox
 tipo del file:   autoestraente
giudizio:   ottimo
   L'installazione ...    L'interfaccia in italiano

Download

Scaricare il file relativo al Sistema Operativo scelto:  il programma è multipiattaforma e ne esistono versioni per Windows, Linux, Mac OSX, FreeBSD, OS/2, ecc.
Utilizzare la usuale procedura di installazione relativa al S.O. sul quale si desidera installare, per Windows è disponibile un wizard standard

Nella pagina di download sono disponibili plug in per l'interfaccia in varie lingue compreso l'italiano ma tradurre l'interfaccia è tutto sommato abbastanza inutile visto l'utilizzo del programma che agisce in background comunque se lo desiderate la procedura è la seguente:
Copiare il file "dosboxit.lng" nella directory dove e' stato installato dosbox (per Windows C:\Programmmi\DOSBox-0.65)
Aprire con il blocco notes o un qualsiasi editor di testo il file "dosbox.conf" e modificare il parametro "language" nella sezione [dosbox] in language=dosboxit.lng utilizzando correttamente maiuscole e minuscole quindi salvare il file: i messaggi DOSbox saranno in italiano.
   Suggerimenti     (importanti da leggere prima di utilizzare DOSbox)

Procedura fondamentale:
la prima operazione consiste nel creare una cartella nel ns. disco rigido che verrà utilizzata come "disco DOS" e nella quale dovremo mettere tutti i programmi e i documenti da utilizzare con l'emulatore. Il DOS utilizza un interfaccia a carattere e DOSbox non può fare diversamente quindi sarà opportuno fornire un nome brevissimo alla cartella: suggeriamo DOS quindi la nuova cartella sarà
C:\DOS.
Avviando il programma si aprono due finestre una di stato e una più grande di interfaccia a carattere stile DOS nella quale dovremo agire e che presenta il classico prompt DOS con la riga Z:\> con il trattino lampeggiante: qui dovremo scrivere
mount C C:\DOS e premere il tasto INVIO il comando sarà attivato e la cartella C:\DOS sarà vista dall'emulatore DOSbox come un disco rigido di nome C (ovviamente solo nell'ambito dell'emulatore in pratica la cartella viene solo "vista" come se fosse un disco virtuale e niente accadrà al dì fuori di quest'ambito.
Attenzione!
il programma DOSbox non riconoscere di default la tastiera localizzata quindi è con quella italiana ad esempio alcuni tasti speciali (simboli e caratteri accentati) siano disposti in modo diverso, in pratica se premendo il tasto : non appaiono i due punti allora dovrete seguire una delle procedure indicate nel riquadro dedicato più in basso, oppure andare per tentativi: ad esempio con la tastiera italiana per ottenere i due punti dovrete utilizzare ç e per la barra >.
Utilizzo dei programmi DOS
i programmi DOS non necessitano di installazione e vanno semplicemente copiati in una cartella dentro il ns. HD virtuale per mantenerlo ordinato. Quindi se abbiamo un programma che si chiama ad esempio
PROVA.EXE  copiamolo da Windows (o con il ns. S.O.) in una cartella PROVA all'interno di C:\DOS che quindi risulterà C:\DOS\PROVA
Dalla finestra di DOSbox possiamo ora digitare dopo il prompt C:\>      CD PROVA  (lasciare uno spazio tra CD e PROVA) e premete il tasto INVIO il prompt si modificherà in C:\PROVA> e sarete entrati nella cartella PROVA. (il comando DOS CD significa Cambio Directory e viene utilizzato per entrare in una sottocartella, mentre l'operazione contraria cioè il passaggio ad un cartella di livello superiore si ottiene con il comando CD.. e INVIO).
A questo punto potete digitare il nome del programma 
PROVA.EXE e INVIO e la vs. applicazione si avvierà, mentre se non ricordate il nome esatto del vs. programma potete ottenere la lista dei file della cartella con il comando DIR  e INVIO.
I tasti funzione:
il programma DOSbox dispone di alcune combinazioni di tasti per il suo controllo alcuni molto utili quali:

ALT-ENTER scambia la visualizzazione in una finestra con quella a schermo intero e viceversa
ALT-PAUSE mette in pausa l'emulatore
CTRL-F1 visualizza la mappa dei tasti
CTRL-F5 Salva un'istantanea dello schermo DOS in formato png
CTRL-F7 Decrementa la velocità dell'emulatore se il vs. computer risulta essere troppo veloce per l'applicazione (può essere ripetuto).
CTRL-F8 Incrementa la velocità dell'emulatore se il vs. computer risulta essere poco veloce per l'applicazione (può essere ripetuto).
CTRL-F9 Esce da DOSbox
CTRL-F10 Prende o rilascia il controllo del mouse.
CTRL-F11 Decrementa la velocità dei cicli dell'emulatore.
CTRL-F12 Incrementa la velocità dei cicli dell'emulatore.
ALT-F12 Sblocca e blocca il bottone turbo (presente nei vecchi PC 386 per variare la velocità di elaborazione).

   Come risolvere il problema della tastiera italiana
Un nostro lettore ci ha segnalato il sistema per risolvere il problema. Naturalmente abbiamo già provveduto a ringraziarlo per il suo contributo e attendiamo la sua risposta per conoscere se desidera o no essere citato pubblicamente, le leggi sulla privacy impongono questo. Intanto citiamo il suo prezioso contributo:

Il problema della "tastiera italiana" è risolvibile proprio con i vecchi comandi DOS. Dopo aver lanciato da XP il programma DosBox appare una shell DOS con il prompt
z:\>
digitando il comando DIR (seguito da Invio) appaiono i programmi del DOS che si possono ancora utilizzare. Fortunatamente non manca il vecchio KEYB.COM, quindi sarà sufficiente digitare
KEYB IT (e premere il tasto ENTER o INVIO) per avere la nostra tastiera italiana installata con i tasti giusti.

oppure con un editor, come notepad, aprire il file DOSBOX.CONF
e alla voce
[dos]
# xms -- Enable XMS support.
# ems -- Enable EMS support.
# umb -- Enable UMB support.
# keyboardlayout -- Language code of the keyboard layout (or none).

xms=true
ems=true
umb=true
keyboardlayout=none

al posto di
"keyboardlayout=none"

inserire

"keyboardlayout=it"

salvare il file, poi uscire dal notepad e lanciare DosBox: la tastiera sarà riconosciuta correttamente.
....

   Utilizzo
il programma è estremamente efficiente e supporta tutti i programmi scritti correttamente e con funzioni standard ed emula tutte le schede video ormai sconosciute e obsolete e permette di utilizzare una quantità enorme di programmi non utilizzabili in altro modo ma ancora validissimi sia in ambito professionale che per divertirsi e giocare e sarà per tutti coloro che utilizzano il computer da pochi anni e non conoscono il DOS fonte di sorprendenti scoperte e alcune volte ci si renderà conto che le enormi potenzialità e possibilità dei nuovi PC non vengono sfruttate se non in minima parte poiché programmi anche di dieci o quindici anni in DOS risultano ancora competitivi con i nuovi.