Guida su come usare il Gel color per fare le unghie?

Siete stanche di unghie che si spezzano, di smalto che si rovina subito dopo averlo steso o di avere mani poco femminili? La soluzione è la copertura in gel. 

0
In questo articolo forniremo una vera e propria guida su come usare il gel color per avere delle unghie strepitose e sempre perfette.

Differenza tra copertura in gel e ricostruzione

La copertura in gel consiste nell’applicare appunto il gel direttamente sull’unghia, dopo averla accuratamente pulita e preparata. Questo tipo di applicazione è molto semplice e non richiede particolare esperienza o manualità, ma soprattutto i giusti prodotti e gli strumenti adatti.
Per quanto riguarda invece la ricostruzione delle unghie, bisognerà munirsi di tip o cartine e l’effetto sarà totalmente diverso, più artefatto e meno naturale. La copertura in gel può essere realizzata con diverse tecniche e modalità, in base alle esigenze, al tipo di gel che si preferisce utilizzare e alle necessità di ogni singola persona.
Si effettua sulle unghie naturali per nascondere problemi di onicofagia o semplicemente per migliorare l’aspetto delle unghie e quindi delle mani.

Metodi e kit per la copertura in gel

La classica tecnica per la copertura in gel necessita di un kit specifico che comprende sempre una lampada UV; grazie ad essa infatti il gel si asciuga e aderisce perfettamente alle unghie, donando una maggiore consistenza e durezza.
Se scegliete l’opzione “fai da te”, dovrete acquistare innanzitutto il kit per il gel in cui troverete oltre alla lampada UV, strumento essenziale per la copertura in gel, molti altri accessori utilissimi. In commercio ne esistono di tanti tipi, ma solitamente si opta per lampade UV da 9, 36 o 45 watt, per la polimerizzazione del gel nei giusti tempi.

Lime, levacuticole e pennelli

Lima per unghie: avere a disposizione diverse lime per unghie è importante, soprattutto se l’unghia da trattare presenta dei residui di smalto semipermanente o non è del tutto naturale e pulita. Prima di iniziare il trattamento infatti l’unghia deve assolutamente essere limata e liscia, senza alcun residuo di gel o smalto vecchio.

Lime, levacuticole e pennelli

Lima per unghie: avere a disposizione diverse lime per unghie è importante, soprattutto se l’unghia da trattare presenta dei residui di smalto semipermanente o non è del tutto naturale e pulita. Prima di iniziare il trattamento infatti l’unghia deve assolutamente essere limata e liscia, senza alcun residuo di gel o smalto vecchio.
Levacuticole: durante la preparazione dell’unghia è altrettanto importante togliere tutte le cuticole in eccesso e renderla naturale nella sua interezza.
Le imperfezioni altrimenti si noterebbero immediatamente una volta applicato il gel.
L’olio per le cuticole ammorbidisce le stesse, insieme alla parte più interna dell’unghia, proprio nella sua attaccatura e potrete acquistare quello classico oppure scegliere fra quelli profumati.
In ogni kit per la copertura in gel, in rete sono molto gettonati quelli della Goldnail, troverete vari pennelli, tra cui uno piatto che serve proprio per applicare il gel di base e successivamente quello colorato ed uno più sottile nel caso in cui vogliate aggiungere delle decorazioni nella fase finale. Un pennello in setola infine è utile per togliere le polveri in eccesso ed eventuali imperfezioni.

Cleaner, pads e disinfettante

Dopo aver pulito l’unghia ed aver inserito la mano all’interno della lampada sotto i raggi UV per la polimerizzazione del gel, può capitare che l’unghia risulti appiccicosa. Per questo serve un cleaner, un apposito sgrassante che aiuta a togliere lo strato di dispersione sull’unghia.
Il pads è un cotone particolare che non lascia peli e residui, usato appunto per la pulizia finale del trattamento. Il disinfettante serve invece durante la primissima fase del lavoro, per essere certi che le mani siano ben pulite e che le unghie siano pronte a ricevere il gel, evitando così eventuali infezioni.

Primer ed altri gel

Il primer è importante in quanto è una sorta di smalto trasparente che si asciuga subito e che facilita l’adesione del gel sulle unghie naturali, mantenendolo più a lungo. I gel vanno acquistati in base alla tecnica scelta, perché se pensate di seguire il metodo monofasico avrete bisogno di un solo gel per tutti i trattamenti, cioè per la base, per il modellamento ed il sigillamento.
Se invece volete provare la tecnica trifasica, i gel dovranno essere tre: uno per la base, il primo gel che applicherete sull’unghia, uno per modellare, il secondo gel che si applica nella fase intermedia ed infine quello sigillante, che come suggerisce lo stesso termine si stende in fase finale per completare il trattamento.
In base ai gusti personali si potranno scegliere gel colorati da applicare al posto di quelli naturali, proprio come si farebbe con gli smalti comuni. Il gel per french si usa invece per accentuare l’effetto naturale, il classico sorrisetto bianco sulla punta dell’unghia e può essere un gel bianco gesso, bianco rosato o bianco latte.

Decorazioni e lucidante

Se siete delle vere esperte di nail art non potrete rinunciare alle decorazioni. Ci vuole molta manualità per effettuare dei disegni sulle unghie, ma con un po’ di pratica non è un’impresa impossibile. Si possono aggiungere anche dei piccolissimi dettagli, giusto per dare un tocco di fantasia alle vostre unghie.
Per questo servono gel glitterati, strass, adesivi e tutto ciò che dia luce e particolarità all’unghia; tramite dei pennellini creati appositamente per la decorazione ed acquistabili insieme ai kit per il gel.
Il lucidante invece è uno smalto che si consiglia di applicare sempre alla fine di ogni trattamento per garantire ed esaltare ancor di più l’effetto del gel sulle unghie, mantenendolo così lucido e brillante.

Prima fase della copertura in gel: pulizia

Come prima cosa bisogna pulire perfettamente l’unghia:
-se si tratta di unghie del tutto naturali il processo sarà veloce e facile, in quanto basterà limarle leggermente ed opacizzarle per prepararle a ricevere il gel;
-se invece le unghie risultano precedentemente trattate con gel o smalto semipermanente, bisognerà limarle accuratamente con una lima dalla grana spessa e poi con una lima più sottile per togliere gli eventuali residui di gel sulle unghie.
Dopo aver dato alle unghie la forma desiderata, si passa all’eliminazione delle cuticole e alla successiva fase di opacizzazione con il buffer. Con un pad si disinfettano le unghie e con un pennello si eliminano tutti i residui di polvere rimasti.

Seconda fase: applicazione del gel

Dopo aver applicato il primer, che aiuta l’adesione del gel sulle unghie si può passare all’applicazione del gel e alla sua polimerizzazione all’interno della lampada UV per il tempo necessario, che solitamente è dettato dalla lampada stessa, infatti le più nuove sul mercato si spengono automaticamente quando il gel è pronto.
Dopo aver applicato su tutte le unghie il gel di base, si controlla il risultato e si limano le eventuali imperfezioni togliendo inoltre l’eccesso di gel con il cleaner. Se l’effetto desiderato è quello naturale bisognerà applicare una seconda volta il gel base e ripetere la polimerizzazione; se invece si preferisce dare un tocco di colore alle unghie, in commercio ci sono una grande varietà di gel color fra cui poter scegliere,si dovrà applicare uno strato di gel colorato e inserire nuovamente le unghie nella lampada.

Terza fase: decorazioni e sigillo

Dopo aver applicato gli strati di gel sulle unghie si passa alla fase decorativa, non obbligatoria, ma scelta da molte donne. Chi ha molta fantasia e buona manualità potrà provare infiniti disegni e decorazioni, rendendo così le unghie davvero uniche.
Esistono gel glitterati, brillantini da applicare sul gel e tanto altro ancora per personalizzare le vostre unghie.
Dopo ogni decorazione bisognerà passare un altro strato di gel trasparente e ripetere la polimerizzazione per fissare il tutto. Ultima fase è quella di controllo, per assicurarvi che il lavoro sia venuto bene. Si limano ancora le ultime imperfezioni, con la lima a grana sottile prestando molta attenzione a non rovinare gli strati di gel, dopodiché si passa il disinfettante e il lucidante.
Le vostre unghie sono pronte per essere ammirate.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.