Info e storia delle biciclette MTB

0

La storia delle biciclette MTB

La mountain Bike, conosciuta anche con l’acronimo anglosassone MTB, ovvero Mountain Trials Bike, nasce e viene ideata per percorsi off road, accidentati o meno, di diversa altimetria, sia per competizione che per semplice diletto.

Cercando le Info e storia delle biciclette MTB, dobbiamo risalire ai primi anni trenta per trovare i rudimenti di quello che sarà poi sviluppato definitivamente negli anni settanta in California, dove un gruppo di appassionati ciclisti decise di sfidare le ripide discese delle colline attorno a San Francisco e Los Angeles.

Nei successivi anni si svilupparono da prima diversi telai sui disegni dei predecessori sempre negli Stati Uniti, ma fù solamente verso la fine degli anni ottanta che in Giappone si verificò il vero e proprio boom di questo tipo di bicicletta, grazie anche all’innovativo, per quei tempi, cambio a posizioni pre selezionate.

La storia della MTB prosegue quindi di pari passo con la tecnologia, che ha sviluppato nel corso degli anni dei materiali sempre più resistenti e molto più leggeri dei fratelli più grandi, per dei prodotti finali sempre più appetibili e gratificanti.

In tema di curiosità è suggestivo notare come in Italia il primo produttore di Mountain Bike fu la ditta Cinelli che appose alla sua creazione il curioso nomignolo di rampichino, con cui in alcune zone del nord Italia tuttora viene identificata la MTB.

Puoi trovare delle ottime mtb usate al seguente indirizzo:
http://www.mondobicistore.com/16-usato

Caratteristiche principali della Mountain Bike e cenni storici

Sebbene i primi modelli creati come visto nei primi anni settanta non erano altro che bici tradizionali rinforzate, gli studi e la tecnologia ha permesso di cambiare radicalmente non solo le strutture, ma anche il concetto vero e proprio di fuori strada.

All’inizio dei semplici e rudimentali tubolari di ferro adattati e riforzati erano la base delle migliori Mountain Bike, mentre oggi giorno la fibra di carbonio ed alluminio la fanno da padrone.

Sebbene la parti rigide siano la base fondamentale per una buona MTB, le Info e storia delle biciclette MTB ci portano a considerare alcuni tipi fondamentali di biciclette, classificate in base alle sospensioni ed al telaio, ovvero:

  • Front suspended (ovvero fornita della sola forcella ammortizzata anteriore)
  • Full Suspended o Biammortizzate (con entrambe le forcelle assistite, l’anteriore ammortizzata e la posteriore integrata nel telaio)
  • Rigide (prive di sospensioni)

Come è facile dedurre da questo semplice elenco, le bici con la sola sospensione posteriore si sono estinte, in quanto poco funzionali.

Un ulteriore criterio di suddivisione è rappresentata dai diversi tipi di sospensione, classificabili in:

  • Monoshock (ovvero la sospensione viene collegata al telaio ed alla struttura della ruota in un solo punto). Il vantaggio di questa soluzione è che è relativamente facile da gestire e molto economico da montare, ma d’altra parte ha il difetto di rendere poco ergonomica e faticosa la pedalata
  • Quadrilatero deformabile. A differenza del monoschock i punti di ancoraggio tra ruota, telaio e sospensione sono quattro. Risulta più articolata e costosa, ma ha il vantaggio di essere più adatta a accettare le sconnessioni del terreno
  • Quadrilatero horst. Simile al deformabile, ma poco sensibile alle sollecitazioni della pedalata
  • Quadrilatero lawwill. Tipo di struttura progettata quasi esclusivamente per i modelli da competizione

Tipologie di MTB

Le diverse caratteristiche tecniche delle mountain bike portano alla creazione di diverse tipologie di prodotti. Le info e storia delle biciclette MTB definiscono alcune principali fonti come:

  • Mtb da Cross Country;
    forse si tratta della più comune tra quelle esistenti in commercio. Semplice e economica, la si può utilizzare per scopi da diporto e per persone che non hanno pretese da ciclista professionista
  • Mountain Bike da Trail;
    derivata da progetti per il BXM, questo tipo di bici è più orientata alla comodità e fruizione della pedalata
  • Da Enduro;
    Questa bici è tipicamente una full suspended, e rappresenta una sorta di mix tra strada e off road
  • Freeride;
    Si tratta di una definizione abbastanza variegata e libera. Si ritiene che siano le più robuste e altamente guidabili
  • Down hill;
    studiata per le situazioni più pericolose come le discese più ripide, è un tipico esempio di bici da competizione

Leave A Reply

Your email address will not be published.