Massaggio Thai o Thailandese rilassante orientale

0

Il massaggio thai o massaggio Thailandese ha origini molto antiche anche da più di 1000 anni. Infatti la thailandia nel corso dei secoli è stata in mezzo ai passaggi di grandi flussi migratori, che hanno portato in questa terra molte nozioni e tradizioni da tantissimi popoli differenti sopratutto quelli di origine buddista.

La tradizione identifica Dzhivaka Kumar Bkhachkha come il fondatore di questa antica disciplina e si presume che sia vissuto 2500 anni fa. Era un cosidetto medicatore, come potevan oessere identificati i dottori all’epoca.

Le radici del massaggio thailandese sono strettamente collegati alla filosofia buddista e non sorprende che spesso fare un massaggio thailandese, possa essere quasi considerato una sorta di rito religioso.

Secondo alcune teorie, la medicina thailandese dice che nel corpo umano scorre una energia vitale che prosegue nel nostro organismo mediante flussi vitali energetici, collegati tutti quanti con gli organi e con il resto dei nostri tessuti.

Ogni ostruzione di questo flusso energetico porta a una malfunzione dell’organismo o auna malattia. Il massaggio thai o massaggio thailandese si è sviluppato con il tempo, con l’obbiettivo di togliere tutti gli impedimenti al passaggio del flusso energetico vitale prestando attenzione a fare in modo che tale flusso non si blocchi nuovamente.

I muscoli del nostro corpo nella medicina thailandese, hanno come stati quello di rilassato e di funzionale che significano rispettivamente quando il muscolo è al riposo ed è in azione.

Quando il muscolo si tende si fa sempre più corto. Se i Suoi muscoli hanno lavorato molto oppure non lavorano affatto, cioè il lavoro è limitato per vari motivi, perdono la loro elasticità. L’indebolimento dei muscoli porta al carico ineguale alla spina dorsale. La conseguenza – dolori di schiena, di lombo, di collo e di testa che subito si trasformano in cronici. Con il sistema thailandese si può allargare il muscolo, ed il risultato è più rapido che con altri sistemi del massaggio.

La tecnica di lavoro del massaggio thailandese comprende la parte correttiva e la parte erogica. La parte correttiva consinste nel ripristinare la giusta elasticità ai muscoli che viene persa durante la pratica sportiva. Non si può pretendere di conoscere tutti i segreti di tali tecniche per questo tipo di massaggio e quindi è consigliabile rivolgersi ad uno specialista del settore.

E’ sconsigliato sottoporsi ad un massaggio thai o thailandese, per chi soffre di gravi malattie cardiovascolari e di ipertensione, malattie oncologiche, presenza di protesi agli arti, dermopatie e quando si è in gravidanza.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.